La parola del giorno ( Lasciate che i bambini vengano a me, perché di questi è il regno dei cieli)

Pubblicato: 16 agosto 2008 in Vangelo del giorno

+
Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, furono portati a Gesù dei bambini perché imponesse loro le mani e pregasse; ma i discepoli li sgridavano.  Gesù però disse loro: “Lasciate che i bambini vengano a me, perché di
questi è il regno dei cieli”. E dopo avere imposto loro le mani, se ne
partì.

Prendersi cura dei
bambini e preoccuparsi di loro perché di essi è il regno dei cieli.
L’amore di Gesù per i bambini ci deve far riflettere, soprattutto in
un’epoca in cui, spesso, li si trascura o li si rifiuta in molti modi. Si richiede una grande generosità soprattutto ai genitori, ma anche a
tutti noi nel nome di Cristo, perché non si tema di avere bambini, di
dedicare più tempo e di pensare di più alla loro educazione. Potrebbe
essere questo un modo di compiere ciò che piacque tanto al nostro
Signore, quando le madri gli portarono i loro bambini perché imponesse
loro le mani. Ciò implica il fatto che i bambini possano ricevere il
sacramento del battesimo molto presto e che vengano ben preparati
perché approfittino presto nella loro vita della confessione e,
soprattutto, della santa Eucaristia, mentre assimilano a poco a poco la
dottrina cristiana che viene loro insegnata perché siano in grado di
rispondere alla vocazione ricevuta da Dio. Ciò non riguarda soltanto le madri, ma deve essere compreso, grazie
all’aiuto di Cristo, da tutti i fedeli, sacerdoti e laici, così come
non ci si deve curare solo dei bambini piccoli, ma del processo di
formazione nel suo insieme: in ciò consiste il divenire simili ai
bambini, cioè il divenire più simili a Cristo.

commenti
  1. serena ha detto:

    se penso a come da bambina mi accostavo a Gesù fiduciosaa come la Sua presenza mi fosse di confortoa come vivevo il momento della Messae del "fioretto" di maggio…l\’altarino della Madonnain classe con i fiori portati da noi bambini..la purezzadi un sentimento religioso senza alcun dubbio e alcuna paura…comprendo cosa avesse voluto dire Gesù…ma quanto è difficile da grandi ritrovare quel sentimento puroquanto è difficile non farsi prendere da dubbi e paure.nella mia ritrovata fede prego ogni giorno il Buon Dio di riviverla sì con la mente di adulta, ma con il cuore di bambinaun abbraccio

  2. donnarock ha detto:

    Questa estate ho approfondito l\’amicizia con una persona che crede in Dio, che non perde occasione per parlare di gesù e delle tante belle esperienze vissute nei tanti anni di volontariato a Lourdes. Lui non cerca di convincerti a credere ma ti dà un assaggio delle sue esperienze. Io sono credente ma non praticante e questo mio amico, indirettamente, mi ha fatto venire voglia di leggere la Bibbia. Volevo chiederti se secondo te è un bene che io la legga. Ti faccio questa domanda perchè quando mia madre e mio padre mi hanno visto per casa a leggerla  anzicchè esserne semplicemente contenti stavano a precisare che bisogna leggerla con un prete, con qualcuno che la spieghi. Pensi sia così davvero? Non è il caso che la legga da sola?Ciao ciaoKatia

  3. Davide ha detto:

    Scusa ancora, veramente, me la sono persa.

    Ci possono essere tanti modi per leggere la Parola. Certo, io credo che
    il modo migliore sia con una comunità, magari guidata da un pastore,
    che la medita e prega ogni giorno. Comunque è fruttuoso, anzi
    fondamentale che ogni cristiano legga la Parola, in essa è custodito il
    messaggio di Cristo, ed ogni fedele ha ricevuto lo Spirito Santo nel
    battesimo, quindi la legge con frutto. Il mio consiglio e di iniziare
    dal Vangelo, poi quando si è un poco più esperti andare sull\’antico
    Testamento, magari iniziare dai Salmi. Ci sono diverse edizioni del
    Pane quotidiano, in questi libretti c\’è il vangelo del giorno, leggendo
    questi brani, che sono comunque Bibbia, abbiamo la certezza di leggere
    quei testi che tutti i cristiani leggono ogni giorno(scelti dalla
    Chiesa)

    Sulla Bibbia ti consiglierei l\’edizione di Gerusalemme oppure la Tob (
    il testo biblico è uguale, ma ci sono tante spiegazioni e rimandi che
    aiutano ad interpretare il testo)

    Leggila cmq e spesso, cambia la vita

    Un abbraccione ed una preghiera

  4. donnarock ha detto:

    Grazie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...