“Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa”

Pubblicato: 1 dicembre 2011 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

+ Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 7,21.24-27

Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata sopra la roccia. Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, è simile a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde, e la sua rovina fu grande».

 “Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa”. Per entrambe le case Gesù indica una serie di fenomeni che ne possono  mettere in crisi gran parte della struttura, come se nella vita di ogni persona ci siano dei momenti e delle occasioni dove quasi tutto può crollare, sia di fisico che di psicologico, e se guardiamo tante storie personali di nostri fratelli possiamo dire che è così. La roccia e la sabbia infatti sono elementi esterni alla casa su cui si può poggiare. Coraggio amici, abbiamo una fortuna, conosciamo la roccia, terreno su cui appoggiarci e che non ci fa cadere neppure quando il mondo ci vorrebbe schiacciare. Grazie Signore Gesù che vuoi essere la nostra roccia, ti prego fa che la nostra vita si appoggi e sia costruita su di te e non su altre cose che spesso mettiamo a fondamento e come noi sono fragili e destinate a consumarsi.

Dio veglia sui passi degli uomini come una madre su quelli del proprio bimbo.

C.M.

Annunci
commenti
  1. Marco Pasolini ha detto:

    Negli ultimi giorni dico spesso “Fantastico!” e anche per questo brano vale la pena ripetersi: Fantastico!
    Questo è uno dei miei brani preferiti..che nel primo campeggio medie da educatore mi ha come risvegliato da un torpore che da mesi mi annichiliva.

    Come posso cadere se la mia vita è fondata su di Te? Certo, posso inciampare quante volte vuoi, ma se Tu sei con me perchè ho scelto di averTi vicino, la strada si traccia da sè e basta continuare il cammino con fiducia. Tutte le volte che sono stato sopraffatto dagli eventi non sono mai crollato del tutto perchè Ti ho chiamato e Tu mi hai aiutato a riprendermi. Grazie Signore..quanto è bello vivere con Te!

  2. Ciccio Missiroli ha detto:

    Brano a me molto caro, perchè scelto dai miei genitori per il loro matrimonio: loro hanno deciso di fondare la loro relazione sulla roccia e chi ci ha sempre creduto, pur con grossi inciampi, non è mai crollato del tutto.
    Certo, sulla roccia c’è più rischio di inciampare rispetto alla sabbia. Mi vengono in mente le corse al mare e sugli scogli: sulla sabbia il passo è pesante, faticoso, ma hai sempre l’impressione di essere in equilibrio, fin quando non ti stanchi del tutto e sei costretto a fermarti o a stremare per terra; imparare a correre sugli scogli non è facile, all’inizio si fa un passo alla volta, anche con la paura di farsi male, poi col tempo e l’assiduità si inizia a camminare più sicuro fino a riuscire a correre e lo scoglio è un appoggio su cui si da molta più spinta, arduo ma inammovibile.
    Corro sugli scogli di Bellaria da quasi 20 anni ma ancora non posso dire di esserne un perfetto conoscitore, di riuscire a fare il tempo massimo possbile dal molo all’ultimo scoglio, però sono convinto dei miglioramenti fatti e di quelli che si possono sempre fare.
    Così è per la fede: una volta che superiamo la paura di essere uomini e crediamo che siamo amati, non ci rimane che affidarci e lasciare che il nostro passo sia sempre più sicuro verso quella direzione che porta alla salvezza.
    Prego perchè Dio possa farmi sempre guardare dritto in quella corsa, senza dubitare che a sorreggere i miei passi ci possa essere qualcosa di meglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...