E subito lasciarono le reti e lo seguirono

Pubblicato: 9 gennaio 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

+ Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 1,14-20

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù si recò nella Galilea predicando il vangelo di Dio e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al Vangelo». Passando lungo il mare della Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Seguitemi, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito, lasciate le reti, lo seguirono. Andando un poco oltre, vide sulla barca anche Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello mentre riassettavano le reti. Li chiamò. Ed essi, lasciato il loro padre Zebedèo sulla barca con i garzoni, lo seguirono.

Eccoci qua, è finito il bellissimo tempo di Natale, periodo forte pieno di bei momenti di preghiera e domani ( io scrivo questa riflessioni oggi, domenica 08/01 ) si ricomincia con il solito tram tram, con la quotidianità, e in questa normalità a volte si corre il rischio di non avere tempo di incontrare Dio, quasi come se per farlo ci fosse bisogno solo di momenti forti, mentre invece il Signore lo incontriamo e ci chiama ogni giorno, in ogni momento : mentre siamo sul tram per andare a scuola, mentre percorriamo il tragitto casa-lavoro, mentre, una volta accompagnati i figli a scuola ci si ferma un attimo a prendere un caffè prima di partire a pieno ritmo con la giornata……Dio, lo incontriamo e ci chiama sempre !. Spesso però, avvolti dai mille impegni e forse anche un po spaventati dal lasciare quelle che sono le nostre certezze, fatichiamo a trovare la volontà di seguirLo. Spaventati poi da cosa? Perchè aver paura, se quando si ha la fortuna di incontrare Dio tutto nella nostra vita si trasforma, prende luce e nulla è mai normale, abitudinario? Spesso seguirlo vuol dire lasciare o ridimensionare quelle che credavamo fossero le nostre certezze……ma le lasciamo per buttarci a capofitto in qualcosa di più grande, in qualcosa che ci darà la gioia piena. Seguiamolo, convertiamoci, cerchiamo di essere come Andrea, Simone,Giacomo e Giovannie, e diventare anche noi pescatori di uomini, aiutando i nostri fratelli ( che ancora non hanno fatto spazio a Dio nei loro cuori ) attraverso la nostra fede e la nostra vita, a fare questo incontro meraviglioso.

★ Riflessione di Lella ★

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...