“Il vostro cuore si rallegrerà”

Pubblicato: 18 maggio 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

+ Dal Vangelo secondo Giovanni 16,20-23

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «In verità, in verità io vi dico: voi piangerete e gemerete, ma il mondo si rallegrerà. Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambierà in gioia. La donna, quando partorisce, è nel dolore, perché è venuta la sua ora; ma, quando ha dato alla luce il bambino, non si ricorda più della sofferenza, per la gioia che è venuto al mondo un uomo. Così anche voi, ora, siete nel dolore; ma vi vedrò di nuovo e il vostro cuore si rallegrerà e nessuno potrà togliervi la vostra gioia. Quel giorno non mi domanderete più nulla».

E’ proprio vero!! Non appena viene al mondo tuo figlio, nell’istante in cui lo vedi per la prima volta dopo che lo hai sentito crescere dentro di te per tanti mesi, dimentichi tutto il male, tutta la sofferenza che hai provato fino ad un attimo prima,. E’ una sofferenza  che vale la pena di essere vissuta perchè porta ad una gioia immensa che è la venuta al mondo di una nuova vita. Ed è a questo tipo di sofferenza che Gesù paragona quella che dovranno vivere i suoi apostoli quando lui verrà condannato a morte e crocifisso; loro saranno nella tristezza, nell’angoscia  mentre i suoi nemici si rallegreranno, ma verrà poi il momento in cui la loro sofferenza si trasformerà in gioia grande grazie alla sua resurrezione. La sofferenza che dovrà patire Gesù sulla croce non sarà inutile ma darà come frutto il grande dono dello Spirito Santo, il paraclito consolatore, che darà la forza ai suoi discepoli di riprendersi e  continuare la loro opera evangelizzatrice nel mondo. Anche le nostre vite purtroppo possono essere segnate da momenti difficili, da lutti, malattie che ci possono gettare nello sconforto, ma Gesù ci insegna che ogni sofferenza se vissuta con fede, affidandosi a lui, può portare a qualcosa di buono, ad un profondo cambiamento interiore, ad una visione più autentica della vita. Sembra facile a dirsi, ma quando poi ti ci ritrovi dentro è più difficile da mettere in pratica, per questo ti prego Signore di aiutarci ad affrontare le difficoltà e le prove più dure senza mai dimenticarci che tu sei con noi per rendere più leggero il nostro giogo, essendo consapevoli che nessuna sofferenza è vana e se non nell’immediato, con il tempo darà il suo frutto. 

 ★ Riflessione di Cosy ★

Le sofferenze di oggi saranno niente rispetto alla promessa futura.
Le gioie che possiamo avere nel soddisfare le nostre preoccupazioni temporali svaniranno.

(San Paolo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...