«Come il Figlio dell’uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti»

Pubblicato: 25 luglio 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Matteo 20,20-28

In quel tempo, si avvicinò a Gesù la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli e si prostrò per chiedergli qualcosa. Egli le disse: «Che cosa vuoi?». Gli rispose: «Di’ che questi miei due figli siedano uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno». Rispose Gesù: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io sto per bere?». Gli dicono: «Lo possiamo». Ed egli disse loro: «Il mio calice, lo berrete; però sedere alla mia destra e alla mia sinistra non sta a me concederlo: è per coloro per i quali il Padre mio lo ha preparato».
Gli altri dieci, avendo sentito, si sdegnarono con i due fratelli. Ma Gesù li chiamò a sé e disse: «Voi sapete che i governanti delle nazioni dóminano su di esse e i capi le opprimono. Tra voi non sarà così; ma chi vuole diventare grande tra voi, sarà vostro servitore e chi vuole essere il primo tra voi, sarà vostro schiavo. Come il Figlio dell’uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».

Viviamo in un mondo dove, proprio come dice Gesù ” i governanti delle nazioni dòminano su di esse e i capi le opprimono” …dove c’è tanta prepotenza; l’importante è essere sempre i primi, i più bravi, i più perfetti e più ricchi, e spesso e volentieri capita che per fare cio si scavalchino le persone, i loro sentimenti, le loro vite… non importano i valori e le cose importanti!…. abbiamo fondato una società nella quale per stare “bene” e per essere “felici” si pensa che bastino i soldi. Le persone non capiscono più cosa sia davvero importante per essere felici…. eppure questo vangelo ce lo dice chiaramente    “chi vuole diventare grande tra voi, sarà vostro servitore e chi vuole essere il primo tra voi sarà il vostro schiavo”   non bisogna mettersi primi tra i potenti ma bisogna mettersi tra i servitori “come il figlio dell’uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la prorpria vita in riscatto per molti”   … spesso ci chiediamo perché il mondo va male; la risposta è semplice siamo lontani dalla parola di Gesù, cerchiamo dove non dovremmo cercare, facciamo quello che non dovremmo fare;  quando basterebbe farsi piccoli, essere umili, ascoltare la parola del Signore e mettersi al servizio…

Signore, perdonaci se siamo lontani da quello che tu hai pensato per noi ma aiutaci a prendere la strada giusta per trovare la luce!

Riflessione di Ali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...