«quello seminato sul terreno buono è colui che ascolta la Parola e la comprende»

Pubblicato: 27 luglio 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Matteo 13,18-23

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Voi dunque ascoltate la parabola del seminatore. Ogni volta che uno ascolta la parola del Regno e non la comprende, viene il Maligno e ruba ciò che è stato seminato nel suo cuore: questo è il seme seminato lungo la strada. Quello che è stato seminato sul terreno sassoso è colui che ascolta la Parola e l’accoglie subito con gioia, ma non ha in sé radici ed è incostante, sicché, appena giunge una tribolazione o una persecuzione a causa della Parola, egli subito viene meno. Quello seminato tra i rovi è colui che ascolta la Parola, ma la preoccupazione del mondo e la seduzione della ricchezza soffocano la Parola ed essa non dà frutto. Quello seminato sul terreno buono è colui che ascolta la Parola e la comprende; questi dà frutto e produce il cento, il sessanta, il trenta per uno».

Gesù è come il seminatore che mentre semina sparge i semi facendoli cadere un pò ovunque, non solo dove la terra è buona e sicuramente darà buoni frutti, ma anche sulla strada, tra i sassi e tra i rovi dove il seme morirà senza portare alcun frutto. Così fa Gesù con la sua parola, da a chiunque la possibilità di ascoltarla, non solo a coloro di cui ha la certezza che la faranno fruttare, che la accoglieranno pienamente nel loro cuore e la metteranno in pratica nella loro vita, ma la rivolge a tutti anche a coloro che in un primo momento non riusciranno a comprenderla e la dimenticheranno, o a coloro che la accoglieranno con gioia ma non riusciranno a farla fruttare perchè soffocata dalle preoccupazioni e dalle tribolazioni. Anche a costoro Gesù getta un piccolo seme con la speranza che prima o poi possa “attecchire” e portare frutto. Il seme, dopo essere stato piantato, deve essere coltivato, curato, alimentato e così è per la parola di Dio, affinchè porti frutto nella nostra vita e in quella di chi ci sta vicino, deve essere continuamente ricercata e meditata e accolta come un grande dono. Fa o Signore che il nostro cuore sia come il terreno buono e fertile nel quale la tua parola possa trovare dimora e portare molto frutto.

Riflessione di Cosy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...