«Lasciateli, non impedite che i bambini vengano a me; a chi è come loro, infatti, appartiene il regno dei cieli»

Pubblicato: 18 agosto 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Matteo 19,13-15

In quel tempo, furono portati a Gesù dei bambini perché imponesse loro le mani e pregasse; ma i discepoli li rimproverarono.
Gesù però disse: «Lasciateli, non impedite che i bambini vengano a me; a chi è come loro, infatti, appartiene il regno dei cieli».
E, dopo avere imposto loro le mani, andò via di là.

I bambini sono le creature innocenti per eccellenza, “di questi è il regno dei cieli” dice Gesù. Loro non conoscono ancora tutte quelle pene che ci fanno tribolare, non agiscono per interesse e sono capaci dei più commoventi atti di compassione. Gesù vorrebbe che tutti noi ritrovassimo quella purezza che crescendo quasi inevitabilmente si perde, quella capacità di agire disinteressatamente, senza cercare guadagno o successo a scapito dell’integrità e della felicità, una cosa, quest’ultima, che quasi tutti pensano di avere, ma che in pochi hanno.

Riflessione di Jacopo

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...