“Rimanevano colpiti dal suo insegnamento, perché parlava con autorità”

Pubblicato: 4 settembre 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

+ Dal Vangelo secondo Luca 4,31-37

In quel tempo, Gesù scese a Cafàrnao, città della Galilea, e in giorno di sabato insegnava alla gente. Erano stupiti del suo insegnamento perché la sua parola aveva autorità.  Nella sinagoga c’era un uomo che era posseduto da un demonio impuro; cominciò a gridare forte: «Basta! Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E il demonio lo gettò a terra in mezzo alla gente e uscì da lui, senza fargli alcun male.  Tutti furono presi da timore e si dicevano l’un l’altro: «Che parola è mai questa, che comanda con autorità e potenza agli spiriti impuri ed essi se ne vanno?». E la sua fama si diffondeva in ogni luogo della regione circostante.

In questo brano Gesù colpisce per la sua autorità. L’autorità con cui trasmette le parole delle Scritture, perché coerente, perché parla senza mezzi termini o filtri, perché conosce Dio come nessun altro. L’autorità con cui caccia i demoni, le ombre, le colpe e le paure di ognuno (Taci, esci da costui). L’insegnamento, essendo autoritario, esprime la profondità dei fini di Gesù, che porta agli uomini una legge di vita da apprendere e seguire per poter vivere con amore e felicità. Infatti bisogna prendere coscienza di quanto la Parola di Gesù possa essere viva ed efficace anche per noi oggi, perché egli sapeva e sa, per mezzo del Vangelo, esprimere forza, libertà, ma soprattutto amore per gli altri, per la vita, e quindi per Dio. Le parole di Gesù allora prendono il posto delle tante parole vuote e senza senso che sempre più spesso incalzano nel nostro mondo, perché al contrario di quest’ultime, sanno mantenersi vive e ricche di significato per tutti coloro che hanno la voglia e la volontà di renderle fondamenta e sentiero della propria vita.

 ★ Riflessione di Anna★

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...