“..ma sulla tua parola getterò le reti”

Pubblicato: 6 settembre 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Luca 5,1-11

In quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la parola di Dio, Gesù, stando presso il lago di Gennèsaret, vide due barche accostate alla sponda. I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedette e insegnava alle folle dalla barca.
Quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: «Prendi il largo e gettate le vostre reti per la pesca». Simone rispose: «Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti». Fecero così e presero una quantità enorme di pesci e le loro reti quasi si rompevano. Allora fecero cenno ai compagni dell’altra barca, che venissero ad aiutarli. Essi vennero e riempirono tutte e due le barche fino a farle quasi affondare.
Al vedere questo, Simon Pietro si gettò alle ginocchia di Gesù, dicendo: «Signore, allontànati da me, perché sono un peccatore». Lo stupore infatti aveva invaso lui e tutti quelli che erano con lui, per la pesca che avevano fatto; così pure Giacomo e Giovanni, figli di Zebedèo, che erano soci di Simone. Gesù disse a Simone: «Non temere; d’ora in poi sarai pescatore di uomini».
E, tirate le barche a terra, lasciarono tutto e lo seguirono.

Ringrazio il Signore perchè mi mette davanti una Parola che mi sprona all’affidarmi, in un momento della mia vita in cui tutto si trasforma, nascono nuove sfide e un equilibrio è da ricreare completamente. Non vedo altra soluzione al problema: bisogna affidarsi, senza pensare di dover risolvere qualsiasi cosa da soli, con le proprie forze. E bisogna partire da Dio, dalla sua Parola, per cercare le vie giuste e un equilibrio saldo. Signore dammi la forza di credere che si possa sempre pescare, che il mare della vita non è vuoto finchè ci sei Tu vivo. 
Chiedo fortemente questa consapevolezza, perchè arrabattarsi per diventare pescatore di uomini (cosa che cerco da tempo) senza di essa è una missione impossibile e forse anche distruttiva per me e per le persone che incontro.
Ti affido me stesso e tutte le persone che mi sono vicine e mi fanno sentire il proprio affetto in questo periodo.

Riflessione di Ciccio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...