“Beati voi”

Pubblicato: 12 settembre 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Luca 6,20-26

In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva:
«Beati voi, poveri,
perché vostro è il regno di Dio.
Beati voi, che ora avete fame,
perché sarete saziati.
Beati voi, che ora piangete,
perché riderete.
Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti.
Ma guai a voi, ricchi,
perché avete già ricevuto la vostra consolazione.
Guai a voi, che ora siete sazi,
perché avrete fame.
Guai a voi, che ora ridete,
perché sarete nel dolore e piangerete.
Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti».

Sceso dal monte, dal luogo dell’incontro tra terra e cielo, tra uomo e Dio, Gesù istruisce la nuova comunità su uno degli aspetti più belli e difficili dell’essere cristiani: le beatitudini. Bello perchè rende chiaro il progetto che Dio ha per l’uomo: renderlo Felice, anche se nella vita terrena non sembra. Difficile perchè gli standard non sono così immediati da ottemperare: c’è da farsi il mazzo, in sostanza. E questo non è mai stato facile per nessuno, apostoli compresi… Come potremmo mai fare noi, cittadini del mondo del XXI secolo?! Gesù non fa mai richieste impossibili, questo più che da capire è da accettare: secondo le proprie capacità, ognuno è in grado di seguire la Sua via, perchè Lui ci ha resi pronti. Allora ci viene chiesto di essere umili, di avere fame di bene, di soffrire per questo, di proclamare la venuta di Dio fra noi anche a chi non può sopportare questo annuncio; ci viene chiesto di essere Testimoni Veri. Signore, quanto è dura essere davvero coerenti con la vita che ci proponi: siamo uomini piccoli e fragili, anche se ci crediamo tanto forti. Pazienta, nella tua infinità bontà, e anche noi arriveremo a capire quanto ci Ami.

Riflessione di Roby

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...