Archivio per 25 settembre 2012

+ Dal Vangelo secondo Luca 8,19-21

In quel tempo, andarono da Gesù la madre e i suoi fratelli, ma non potevano avvicinarlo a causa della folla. Gli fecero sapere: «Tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e desiderano vederti». Ma egli rispose loro: «Mia madre e miei fratelli sono questi: coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica».

In questo brano del Vangelo emerge come il legame che ci unisce a Gesù non sia certo un vincolo di sangue ma consista nell’ascolto della sua parola e la sua conseguente messa in pratica. Ecco la fratellanza che unisce tutti gli uomini al Cristo, un nuovo tipo di appartenenza che supera e va oltre i vincoli tradizionali. La dimensione dell’ascolto e quella dell’azione elementi essenziali per realizzare il disegno di Dio. L’invito è forte! Avvicinarsi a Gesù tanto da entrare a far parte della sua famiglia, separandosi e distinguendosi da quella folla indistinta che non cerca e talvolta ostacola l’incontro con il Figlio del Padre.

★ Riflessione di Matteo ★