“Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo. “

Pubblicato: 9 novembre 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Giovanni 2,13-22

Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme.
Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete.
Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!».
I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: «Lo zelo per la tua casa mi divorerà».
Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo.
Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù.

“Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?».  Ma egli parlava del tempio del suo corpo”

Leggendo questo brano di Vangelo queste parole in particolare hanno attirato la mia attenzione. Mi sono chiesta…Chissà quante volte il Signore cerca di parlarmi e io capisco fischi per fiaschi o capisco quello che mi è comodo capire oppure proprio non riesco a sentirlo? Quante persone ci sono al mondo che tirano le proprie conclusioni sulle parole del Signore, lo giudicano, se ne fanno una propria idea, senza conoscerlo veramente? In questo periodo mi sto accorgendo sempre di più quanto io poco conosca la Bibbia e la storia dei Vangeli. Come posso capire ciò che il Signore vuole da me, vivere il Verbo, essere cristiana se non vado io per prima incontro a Lui, a conoscerlo? Prego il Signore che guidi ognuno di noi all’incontro con Lui! Perchè l’amore di Dio è in questo incontro, nel vivere la Parola che dà spirito, carica, gioia.. che nutre la fede. Gesù ci chiama a conoscerlo per conoscere l’amore del Padre, a seguirlo per rendere qui, ora, vivo, il Regno dei Cieli. Che possiamo sempre vedere nella Parola tutto questo, passo dopo passo, ciascuno con i suoi tempi, per poterci essere a quell’incontro!   

Riflessione di Vale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...