“Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere”

Pubblicato: 28 novembre 2012 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Luca 21,12-19

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza.
Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere.
Sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici, e uccideranno alcuni di voi; sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto.
Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita».

Mi colpisce questa frase a seguito di un dibattito fatto con le mie compagne di facoltà un mesetto fa , in cui mi sono sentita in dovere di controbattere quei luoghi comuni che si dicono quando si vuole attaccare la Chiesa:<< La Chiesa predica bene e razzola male>>, oppure << Credo che esista un Dio, ma non credo nell’istituzione della Chiesa>>. Come biasimare queste affermazioni? Di certo da alcune informazioni giornalistiche emergono episodi che più deturpano l’immagine della Chiesa, e giustamente fanno sorgere molte domande! A tutto ciò c’è una risposta che noi tutti siamo tenuti a dare a queste persone. Non si può, dunque, sottovalutare la presenza del Male! Il male acceca, devia, gioca sulle  nostre debolezze  ed è così che riesce ad entrare in noi stessi. C’è chi si lascia penetrare completamente da esso, c’è chi sa resistergli, c’è chi si rende conto dello sbaglio che sta commettendo e trova la via giusta, quella fatta di un Bene per sé, che si riflette anche nelle relazioni interpersonali. A questo punto non si può anche sottovalutare la presenza del Bene, che lo si può vedere se solo si ponesse lo sguardo su alcune realtà locali dove ci sono persone che spendono  il loro tempo per il Bene comune. Poi si incomincia ad essere attaccati sul piano personale sentendosi dire :<< Siete dei bigotti>>. E’  in questi momenti che il Signore parla alle persone tramite la nostra testimonianza di fede. Spiegavo alle mie amiche che quando ti lasci guidare dal Signore è inevitabile che nella vita compi delle scelte drastiche non conciliabili con i principi che vigono nella società attuale.  Il punto è che finché non si accolgono i segni che il Signore pone sui nostri cammini  non si può comprendere veramente per quale ragione la fede influisce sui nostri stili di vita  . Non avrò sciolto i dubbi, non avrò fatto aprire completamente gli occhi , ma una cosa è certa :<< tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere>>. 

Riflessione di Elisa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...