“…e si radunarono tante persone, da non esserci più posto neanche davanti alla porta, ed egli annunziava loro la parola. “

Pubblicato: 18 gennaio 2013 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Marco 2,1-12

Gesù entrò di nuovo a Cafàrnao, dopo alcuni giorni. Si seppe che era in casa e si radunarono tante persone che non vi era più posto neanche davanti alla porta; ed egli annunciava loro la Parola.
Si recarono da lui portando un paralitico, sorretto da quattro persone. Non potendo però portarglielo innanzi, a causa della folla, scoperchiarono il tetto nel punto dove egli si trovava e, fatta un’apertura, calarono la barella su cui era adagiato il paralitico. Gesù, vedendo la loro fede, disse al paralitico: «Figlio, ti sono perdonati i peccati».
Erano seduti là alcuni scribi e pensavano in cuor loro: «Perché costui parla così? Bestemmia! Chi può perdonare i peccati, se non Dio solo?». E subito Gesù, conoscendo nel suo spirito che così pensavano tra sé, disse loro: «Perché pensate queste cose nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire al paralitico “Ti sono perdonati i peccati”, oppure dire “Àlzati, prendi la tua barella e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere di perdonare i peccati sulla terra, dico a te – disse al paralitico –: àlzati, prendi la tua barella e va’ a casa tua».
Quello si alzò e subito prese la sua barella, sotto gli occhi di tutti se ne andò, e tutti si meravigliarono e lodavano Dio, dicendo: «Non abbiamo mai visto nulla di simile!».

beatitudini_01“…e si radunarono tante persone, da non esserci più posto neanche davanti alla porta, ed egli annunziava loro la parola. “

 Leggendo questo brano del Vangelo mi rimane impressa questa frase, mi immagino la tanta gente lì presente tutti lì per ascoltare Gesù e sento che mi piacerebbe esserci. Mi piacerebbe vederlo, sentire com’è la sua voce, guardare come cammina, come mangia, e la lista è lunga. In effetti queste sono tutte quelle cose che si sentono quando sentiamo parlare di qualcuno di interessante: ci incuriosisce, vorremo sapere di più di quello che ci dicono, vorremmo conoscerlo… 
Come si fa a conoscere Gesù oggi? Sembra difficile.
 Il Signore però ci da tantissime occasioni, tantissimi modi per conoscerlo; sta a noi volerli usare e scoprire. E’ come se il Signore ci dicesse: ” venite, ascoltate e provate a seguire la strada che vi indico e mi troverete”. Egli ci ha donato le beatitudini, esse sono la strada verso Lui:
 
1 Gesù, vedendo le folle, salì sul monte e si mise a sedere. I suoi discepoli si accostarono a lui, 2 ed egli, aperta la bocca, insegnava loro dicendo:
3 «Beati i poveri in spirito, perché di loro è il regno dei cieli.
4 Beati quelli che sono afflitti, perché saranno consolati.
5 Beati i mansueti, perché erediteranno la terra.
6 Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati.
7 Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta.
8 Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
9 Beati quelli che si adoperano per la pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
10 Beati i perseguitati per motivo di giustizia, perché di loro è il regno dei cieli.
11 Beati voi, quando vi insulteranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro di voi ogni sorta di male per causa mia. 12 Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande nei cieli; poiché così hanno perseguitato i profeti che sono stati prima di voi. 
(Matteo 5:1-12)

Vorrei pregare il Signore perchè ci dia ogni giorno l’occasione per ricordare questa strada, in modo da non perdere mai la via e soprattutto perchè possiamo ritrovarla nel momento in cui la vita e le nostre scelte ci portassero lontano da questa. Perchè è questa la strada del cammino verso di Lui e se davvero vogliamo incontrarlo… bè, zaino in spalla e la strada è questa, via che si va! Grazie Gesù per regalarci questa bella avventura!

Riflessione di Valentina R.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...