“Esso è come un granellino di senapa che, quando viene seminato per terra, è il più piccolo di tutti semi che sono sulla terra”

Pubblicato: 1 febbraio 2013 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Marco 4,26-34

In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura».
Diceva: «A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? È come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, è il più piccolo di tutti i semi che sono sul terreno; ma, quando viene seminato, cresce e diventa più grande di tutte le piante dell’orto e fa rami così grandi che gli uccelli del cielo possono fare il nido alla sua ombra».
Con molte parabole dello stesso genere annunciava loro la Parola, come potevano intendere. Senza parabole non parlava loro ma, in privato, ai suoi discepoli spiegava ogni cosa.

bambinoDa poco la mia famiglia è stata riempita di gioia dalla nascita di una stupenda creaturina, un piccolo cugino è venuto al mondo e ogni volta che lo vedo mi incanto a guardarlo. Leggendo questo verso del Vangelo mi sono soffermata a pensare al granellino di senapa, alla sua piccolezza, alla sua apparente insignificanza, alla sua fragilità e quanto mi ricordi proprio un bimbo appena nato. Quando nasciamo siamo del tutto in balia del mondo e non ne abbiamo la minima idea. Solo l’amore dei nostri genitori, il loro calore, il loro profumo ci da sicurezza. Possiamo immaginare lo stupore di tutti coloro che cercando il “re dei re” hanno incontrato una piccola creatura indifesa:”Davvero questo piccolo bambino ci salverà?”. Eppure è così che Dio ci mostra il Regno, attraverso l’innocenza e la fragilità di un bambino appena nato. Crescendo egli ne mostrerà la strada. Gesù ci invita con la sua vita e le sue parole a fidarci di questo mistero, ad aprire il cuore per scoprirne la bellezza e la giustizia. Dentro ognuno di noi c’è questo piccolo granello, non importa di dove sei, cosa fai e che aspetto hai, Dio ti ama e chiama anche te, chiunque tu sia. Sta a noi scegliere…
A questo punto Marco ci lascia un messaggio importante: “..ma in privato, ai suoi discepoli, spiegava ogni cosa.”
Quando saremo come discepoli, se seguiremo il Maestro con amore e metteremo in pratica in suoi insegnamenti, allora Egli parlerà alla nostra vita, ci guiderà e vedremo il granello  crescere intorno a noi e fare “..rami tanto grandi che gli uccelli del cielo possono ripararsi alla sua ombra”.
Riflessione di Vale R.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...