“Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona”

Pubblicato: 20 febbraio 2013 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Luca 11,29-32

In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire:
«Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione.
Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone.
Nel giorno del giudizio, gli abitanti di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona».

marvel_character_group-cropGesù come Giona. Gesù più grande di Giona. Gesù che ci crede di più di quel profeta che, spaventato, prima di andare a Ninive se ne è scappato verso Tarsis e gli ci è voluto un soggiorno nella pancia di un grosso pesce per rinsavire, e fosse bastato solo quello! Cristo si rimette alla volontà di suo Padre completamente e si ritrova trattato a pesci in faccia, mentre Giona veniva tanto protetto e custodito da Dio, anche se gliene diceva un bel po’. Pare solo a me o non ha senso?
C’è che quel popolo a cui si rapportava Gesù si aspettava chissà quale spettacolo, che dopo tutti i profeti che erano passati con i loro mirabolanti segni e le parole altisonanti si sente anche un po’ deluso dall’arrivo di una persona comune che dice di essere il vero Figlio di Dio. Un po’ come se dopo Spiderman, The Avengers, The X-Men e gli altri supereroi che hanno fatto la storia dei fumetti, la Marvel se ne uscisse con un banalissimo “Capitan Bene, in lotta contro il Male” vendendola come “la creazione più alta e importante di tutta la produzione dagli anni ’60 a oggi”. Grazie, la metà della gente glimriderebbe in faccia, è una reazione normale. Ma non dovrebbe essere così con Dio: in fondo, ragionandoci, è un segno di sfiducia totale nei suoi confronti! Allora sì che Gesù ha ragione di arrabbiarsi, di mettersi a confronto con un profeta che non è proprio l’esempio dello stinco di santo; così si capisce bene chi ha più ragione e chi ne ha meno! Ma cocciuto, il popolo non comprende, noi rimaniamo della nostra idea: puoi anche dire quanto vuoi che sei il Figlio di Dio, il top del top, ma finché non ci dai la carta bollata controfirmata o un fulmine dal cielo, noi ti diciamo ciao. Signore, ti ringrazio infinitamente perché ti sai mostrare nelle cose piccole e quotidiane, che è una cosa non facile, e perchè chiami tutti noi a impegnarci per vedere questi tuoi piccoli/grandi prodigi nelle nostre vite: la mia preghiera è che questo porti a tenere acceso il desiderio di Te, non a smorzarlo!

Riflessione di Roby

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...