“Hanno portato via il mio Signore”

Pubblicato: 2 aprile 2013 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

+ Dal Vangelo secondo Giovanni 20,11-18

In quel tempo, Maria stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla resurrezioneparte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l’hanno posto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» – che significa: «Maestro!». Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va’ dai miei fratelli e di’ loro: “Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro”». Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto.

Il Vangelo di oggi ci presenta un incontro davvero interessante sotto diversi punti di vista. Per prima cosa ci mostra con quanto ardore (oltre che sincera tristezza per l’accaduto) e con quanto zelo Maria di Magdala cercasse  Gesù, quel Gesù che l’aveva colpita così tanto. Ce l’ha di fronte ma non se ne accorge, perchè la mente umana non è abituata a comprendere un evento così eccezionale come la risurrezione; inizialmente chiunque si sarebbe fermato alla tragedia vista davanti alla croce e si sarebbe lasciato prendere dallo sconforto. E’ immediato il paragone con i giorni nostri: quante volte ci sentiamo spinti davvero da tanto ardore e cerchiamo Gesù ma ci sembra di non trovarlo, di non vederlo…?  Forse perchè non siamo sufficientemente pieni di fede nel cuore e non riusciamo a scorgerlo, anche nelle situazioni in cui è di fronte a noi (e sono tante). A Maria di Magdala basta una parola di Gesù per farle traboccare il cuore di speranza e riconoscerlo come il Signore. E’ bello vedere come Maria cerca sì Gesù, ma è il Signore che la chiama, e la chiama per nome (e questo ricorda l’immagine del Buon Pastore, che conosce tutte le pecore, dalla prima all’ultima). Basta quella chiamata per nome per rinsaldare in Maria di Magdala la sua fede.
Gesù chiama anche tutti noi, per nome… prego perciò perchè riusciamo sempre più a sentirlo, in modo da poter accrescere la nostra fede e riconoscerlo come il Signore.

★ Riflessione di Gulli ★

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...