“Vi lascio la pace, vi do la mia pace”

Pubblicato: 30 aprile 2013 in Lo Specchio del Vangelo, Vangelo del giorno

+ Dal Vangelo secondo Giovanni 14,27-31

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. Avete udito che vi ho detto: “Vado e tornerò da voi”. Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre, perché il Padre è più grande di me. Ve l’ho detto ora, prima che avvenga, perché, quando avverrà, voi crediate. Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il prìncipe del mondo; contro di me non può nulla, ma bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre, e come il Padre mi ha comandato, così io agisco».

Ciò che Gesù ci lascia in eredità è la Pace. Quindi non un’eredità come generalmente la intendiamo noi, legata alla sfera materiale. Non dal-vangelo-di-gesc3b9-cristo-secondo-giovanni-14sono certo soldi, case, terreni, gioielli o beni vari. Gesù ci porta altro. Ci porta quel qualcosa che è in grado di penetrare in profondità nel cuore. Una pace che differisce da quella che il mondo può dare. Il mondo può darti la pace di una vacanza super lussuosa, di un armadio stracolmo di vestiti, di un frigorifero traboccante di cibo, di un conto in banca abbondante … può darti dunque una pace momentanea, frivola, superficiale. Ora c’è. Dopo forse non c’è più. La pace che dà il mondo è legata all’avere. La Pace portata da Gesù, invece, viene dal Padre e diventa sia il legame tra quest’ultimo e gli uomini peccatori sia il legame tra uomo e uomo. Questa Pace noi uomini dobbiamo realizzarla perdonandoci, amandoci, sostenendoci, aiutandoci … Siamo tutti fratelli e sorelle nella Pace, dono di Dio, che viene attraverso Gesù. Sono quotidiani gli input che creano divisioni, asti, litigi, contrapposizioni, tradimenti, guerre,ipocrisie … ma con la forza di Gesù si può portare la Pace. È chiaro che questo obiettivo non è facile da raggiungere, ma il tentativo va fatto con la consapevolezza che il cammino sarà inevitabilmente accidentato e turbolento. L’importante è imparare a conservare la Pace nelle piccole cose, perché le grandi guerre non sono che la somma delle nostre piccole guerre e dei nostri piccoli egoismi. Perché impegnarci nel diffondere la Pace di Cristo? Perché questa è dono di amore completo e totale. Ricercare nella nostra vita la Pace vera è un impegno che implica disponibilità ed umiltà affinché questa sia costruita prima nei nostri cuori per poi essere portata anche nella società.

★ Riflessione di Nicole★

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...