Info

Casa Marvelli, Bellaria di Rimini

centro di accoglienza e fraternità dedicato ai giovani

in via f.lli Cervi 12


CASA MARVELLI

NATURA DELLA CASA

La Casa Marvelli viene abilitata a casa in autogestione con una ristrutturazione qualche anno fa della casa delle suore di Bellaria. Nel 2008 comincia a venire utilizzata come struttura per convivenze dei gruppi parrocchiali della zona di Bellaria Igea Marina. Da Maggio 2010 nasce un’equipe che costruisce attorno a questa casa un progetto di pastorale giovanile delle parrocchie della nostra zona.

FINALITA’ GENERALI

L’obiettivo primario di Casa Marvelli è creare un ambiente di aggregazione e accoglienza per i ragazzi, educandoli a vivere la quotidianità nello stile comunitario cristiano della condivisione e delle preghiera. Offrire ai ragazzi un tempo “forte” di crescita personale all’interno di una realtà comunitaria e, per quanto sta nella libertà di ciascuno, di fede, far maturare in loro la consapevolezza dell’essere accolti e valorizzati per quello che sono. Aiutare ciascuno ad uscir fuori da se stesso con il gioco, il confronto continuo e il servizio comunitario. Costruire, attraverso alcune semplici regole, il senso di responsabilità e di servizio all’altro.
Accrescere la capacità di relazione fra i ragazzi, quando si vive un’esperienza straordinaria nell’ordinario si ha la capacità di andare oltre se stessi, mettendo in luce i pregi e i difetti del vivere comune.

PROPOSTA

Il progetto di pastorale della Marvelli è indirizzato ai giovani del territorio che vanno dalla terza media in su. Come carisma di accoglienza siamo vicini sia ai giovani un po’ fuori dal giro parrocchiale che a quelli che già frequentano gruppi; questi ultimi sono i ragazzi che costituiscono la nostra comunità giovanile e sono indispensabili per avvicinare chi è più distante.

La proposta si costituisce principalmente in ConvivAnze: periodi mensili nei tempi forti del calendario liturgico (avvento e quaresima minimo) in cui la casa è aperta e vissuta dai membri dall’equipe con continuità, che accolgono chiunque voglia vivere per qualche giorno, a sua discrezione, l’essenzialità dello stare insieme in stile cristiano, con ampi spazi di fraternità e condivisione nella liturgia delle ore o in veglie e momenti forti di riflessione.

Per quanto riguarda gli appuntamenti settimanali, quest’anno ci vediamo la domenica sera col cineforum (alternativamente trash e cult) e il secondo venerdì sera di ogni mese alla messa dei giovani della zona pastorale presso la Parrocchia S. Margherita di Bellaria Monte (ore 21).

Infine da quest’anno è nato “Lo Specchio del Vangelo”, spazio di riflessioni di giovani sul brano quotidiano, aperto a chiunque voglia ascoltare la Parola di Dio e interagire a mo’ di gruppo biblico interattivo.

CONTATTI

– Tizio: 338-2272669 – Jacopo:339-1322815

Principali attività realizzate:

3 convivenze di un mese (dedicate a ragazzi delle scuole superiori e
universitari)
8 convivenze di una settimana ( dedicate a ragazzi delle medie e delle
superiori)
3 eventi serali (feste a tema)
9 cineforum in 3 cicli

Primo ciclo (la figura del Padre)
Secondo ciclo (educare alla legalità)
Terzo cilco (i passi dell’amore)

Numero ragazzi e ragazze coinvolte 98

Effetti positivi e punti problematici
L’intuizione pedagogica che sta alla base dell’esperienza è quella di
rendere protagonisti i ragazzi e allo stesso tempo di fargli prendere
consapevolezza di essere accolti, custoditi e formati. Ai ragazzi
viene affidata una convivenza di 5 giorni: in questo periodo sono loro
i  padroni di casa, e quindi ne sono anche i responsabili, si
organizzano per la spesa al supermercato, fanno i turni per le
pulizie, cucinano e programmano la loro giornata. Inoltre ad alcuni di
loro verranno affidati compiti “pubblici” (fotografo, lettore…) che
costringono i ragazzi ad uscir fuori da se stessi e prendere coscienza
dei propri doni.
In questo modo alcune semplici dimensioni educative diventano allora
penetranti e riconcilianti: è lo stile della semplicità che
paradossalmente li attira, sentono la profondità del valore della
quotidianità vissuta insieme. Cucinare e sparecchiare, lavare e
asciugare, studiare e pregare: tutto diventa nuovo e bello, il
consegnargli una casa li fa diventare protagonisti della loro
educazione.
E’ ovvio che la loro presenza nella casa è scandita da alcune regole
fondamentali (la cui trasgressione, soprattutto per quanto riguarda la
presenza a scuola la mattina, comporta l’allontanamento dal resto del
gruppo) da alcuni semplici e piacevoli rituali, ma soprattutto
dall’accompagnamento continuo degli educatori, poiché sono loro i
garanti della convivenza di questi cinque giorni, sono loro che
diventano modelli credibili e affidabili con cui intrecciare relazioni
positive e spesse volte confidenziali.
In convivenza i ragazzi hanno la possibilità di gustare anche la
dimensione di Dio. E’ un Dio silenzioso, che si nasconde nelle figure
concrete degli educatori o dei preti che si appassionano a loro, è un
Dio che si rende visibile sui muri delle stanze dove appaiono angeli,
santi e immagini sacre che parlano di gioia e resurrezione. E con Dio
colgono il volto di una Chiesa piacevole e alla loro portata. E’ un
Dio che parla loro nei giorni vissuti insieme in punta di piedi,
semplicemente con la lettura di un breve passo della Bibbia, Parola
antica e sempre nuova e capace di far vibrare le corde dei loro cuori,
ogni mattina prima di recarsi a scuola.
E’ importante sottolineare che l’esperienza di conVIVENDO non esclude
l’attività scolastica ma si inserisce all’interno della dimensione
quotidiana dell’alunno che continuerà a svolgere le proprie attività,
anche extrascolastiche, inserite all’interno della vita comune.

Dati generali della struttura

  • Indirizzo:via fratelli cervi
  • 47814, Bellaria (RN)
  • Regione:Emilia-Romagna
  • Capienza:da 1 a 20 persone
  • Aperta:da Gennaio a Dicembre
  • Durata min. soggiorno:1 giorni
  • Gestione:Autogestione
  • Zona:Costa
  • Altitudine:0 metri s.l.m.
  • Casa inserita:il 21/04/2010
  • Ultima modifica:il 21/04/2010
  • Sito web:http://www.facebook.com/group.php?gid=61406381132
  • Descrizione struttura:Casa per ritiri, con ampia terrazza, cappellina interna , strutturata su di un unico piano, a due passi dal mare e con adiacente la Chiesa dei Santi Giuseppe e Lucia di Bellaria. La struttura è fornita di un ampio parcheggio, ed una moderna cucina.
  • La casa è disponibile in modalità autogestione libera, nel periodo che va dall’1 giugno fino al 30 settembre: per info chiamare il numero 0541349322 e chiedere di don Davide o di Giorgio Pironi.
    Nei periodi restanti è possibile vivere un’esperienza di convivenza spirituale, ed il riferimento è Massimo Gasperoni:
     3355427253.

    Non è possibile prenotare la casa in estate, per gruppi inferiori alle 10 persone, e per meno di una settimana. Deve esserci come referente un responsabile di una parrocchia o comunità cristiana.

Contatti per informazioni

  • Responsabile:Giorgio Pironi
  • Indirizzo:Bellaria p.zza don Minzoni 1
  • Telefono:0541349322

Dettagli interni ed esterni


  • Posti Letto :20
  • Camere:6
  • Bagni:3
  • Docce:3
  • Descrizione interni:6 camere letto, un’ampia cucina due saloni per incontri, ampia terrazza, cappellina interna, struttura sviluppata su di un unico piano
  • Spazio Esterno:Ampio, pubblico
  • Stazione FS:Bellaria (Rn) a 0.5 Km
  • Paese:Bellaria a 0.0 Km
  • Ospedale:Rimini a 10.0 Km
  • Descrizione esterno:ampia terrazza,ampio parcheggio, a pochi metri due parchi giochi, a due passi dal mare.

Servizi e caratteristiche

  • Pentole
  • Piatti posate e bicchieri
  • Riscaldamento
  • Corrente Elettrica
  • Acqua Potabile
  • Gas


Annunci
commenti
  1. Cecilia ha detto:

    Salve,
    volevamo sapere il costo dell’appartamento per i giorni dal 29/12/12 al 02/01/13 e se è disponibile.
    Noi saremo circa 15/20 persone tutte maggiorenni.
    La ringrazio anticipatamente in attesa di un suo riscontro.
    Cordiali saluti,
    Cecilia.

  2. Daniele ha detto:

    Siamo due famiglie, appartenenti alla Associazione Famiglie per l’Accoglienza e vi scriviamo dal Trentino. Avendo rispettivamente 6 e 7 figli ed il desiderio di trascorrere le vacanze in maniera comunitaria, ci troviamo annualmente a scontrarci con i “limiti” delle strutture tradizionali, che spesso non contemplano la vocazione cristiana alla genitorialità. Avendo avuto occasione di “scovare” la magnifica struttura da voi gestita, ci chiedevamo se fosse possibile chiederne l’utilizzo ed in particolare per il periodo 17-25 agosto p.v..
    Abbiamo provato a metterci in contatto il signor Pirosi, don Davide Pedrosi ed il sig. Massimo ma i numeri di telefono ai quali proviamo a chiamarli suonano continuamente liberi.
    A disposizione per eventuali chiarimenti ed in attesa di un suo cortese cenno, cordialmente salutiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...